Vai al contenuto

La mia esperienza con il percorso detox C9 (prima metà)

Ciao!

Se mi segui sai che ho appena finito la prima parte del percorso di 16 giorni detox con Aloe Vera e sono qui a raccontarti com’è andata.

Come sai non sono una che ama i pasti sostitutivi e i vari “beveroni” però ammetto che questo percorso mi ha aiutato a capire un po’ di cose sulla mia alimentazione rispetto al mio lavoro. In più bere aloe vera tutti i gironi davvero aiuta a ripulirti.

Farlo dopo i quindi giorni di Natale carica di dolci e cibo a volontà (sono una super golosa) non è stato facile ma ammetto che non ho sofferto la fame. Nelle giornate “normali” a volte ho più fame che con questo percorso.

Era necessario per me fare un reset del corpo.

Ad un anno da un intervento importante che ha portato molte modifiche al mio corpo avevo proprio bisogno di ripulirmi da tutto e ricominciare.

Avendo poi intrapreso un percorso sostenuto da un team di nutrizionisti, naturopati ed esperti in nutraceutica è stato anche più facile che sostenerlo da soli.

Si tutto bello maaa…com’è andata?

La mia esperienza nella prima metà del percorso detox: il C9

I primi tre giorni sono di quasi totale mancanza di cibo solido se non qualche stuzzichino a base di carote.

Per me, la sfida più grande è stata non fare colazione.

Grazie a questo percorso ho riconfermato, infatti, che per me il pasto più importante della giornata è la colazione.

Per tutti i primi 7 giorni al mattino il privarmi del cibo solido è stato davvero faticoso, gli ultimi due giorni invece non ne ho risentito così tanto.

Il pranzo e la cena invece non sono stati così terribili da sostituire.

Quando poi ho avuto la possibilità di ricominciare ad assumere cibo solido, è comodo poter decidere quando mangiare e alla fine tra gli spuntini (che prima di questo percorso mi dimenticavo sempre di fare) e i vari integratori davvero non muori di fame o svieni perché non hai mangiato la pasta a pranzo 😊

Per quanto riguarda “cosa mangiare” in questo regime, non è molto differente da quello che si mangia di solito.

Si è solo sostituito qualcosa ma alla fine carboidrati proteine e vegetali tutti i giorni li mangi solo che normalmente fai pasticci.

Si ma le quantità?

L’obiettivo di questo percorso è ripulire l’intestino e di conseguenza restringere un po’ le pareti dello stomaco quindi anche se devi pesare la pasta o il pesce fidati che più di quello non ti entra quindi impari anche che, a volte, noi mangiamo davvero molto di più di quello di cui abbiamo bisogno.

Ma soprattutto impari a bere acqua (specifichiamo 😊).

Io fortunatamente bevo già di mio tanto ma in questi giorni ho aggiunto anche un mezzo litro in più e in effetti i benefici si vedono, la pelle è molto più elastica e idratata.

E inizi anche a prenderti un po’ più cura di te.

Ora che l’ho fatto ammetto che il mio scetticismo era davvero più una paura di aver fame che di altro.

Questo percorso credo che fatto una volta all’anno oppure ogni 6 mesi non può che essere una buona abitudine e te lo consiglio vivamente.

Si ma hai perso peso? E cm?….

Quello te lo svelo nel prossimo articolo!

Ora sono in piena seconda fase e con il prossimo blog post ti racconterò l’esperienza.

Se ti ho un po’ incuriosito segui questo link: https://shop.foreverliving.it/azzurra-toffanello-390521139113.html registrati come cliente e inizia ad acquistare il tuo C9 e vedrai che mi ringrazierai.

Contattami se vuoi saperne di più: sarò lieta di farti scoprire il mondo dell’Aloe e della depurazione.

Al prossimo Blog post dove ti racconterò com’è andata tutta la sfida!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *