Vai al contenuto

Terzo giorno sfida reset e restart per un’estate da favola!

Ciao!

Questo week-end ho iniziato la nuova sfida reset e restart: una sfida detox per prepararmi all’estate!

In molti mi hanno detto che non ne avevo bisogno perché sono già magra ma in realtà non ho iniziato per perdere peso.

Nell’ultimo mese, tra la Pasqua e il ponte del 25 aprile, ho sforato molto sul cibo e ammetto che non ho preso peso ma mi è tornata la fame nervosa e la voglia di dolci, quindi ho deciso di fare un bel reset del mio intestino togliendo tutto e ricominciando da capo per prepararmi all’estate.

Ho scelto, come ti avevo annunciato nel blog di inizio maggio di iniziare con il programma DX4 che parte con 2 giorni di digiuno totale, integratori e una bevanda a base di proteine vegetali per poi introdurre solo cibo a base vegetale composto da insalatone giganti e proseguire con il programma C9.

Ammetto che i primi due giorni sono difficili anche perché io nel week-end lavoro meno e ho voglia di godermi magari un aperitivo o un dolcino… ma ce l’ho fatta.

Ho approfittato di questo percorso per ascoltarmi di più, riposare e non correre come sempre ma dedicarmi ad attività più rilassanti come una bella passeggiata (a proposito, hai letto la novità sul Natural Walking) e yoga dolce.

Sono ora al terzo giorno e non vedo l’ora di prepararmi la mega insalata di stasera!

Il DX4 è un po’ più difficile del C9 perché è molto più intenso e ti priva di più alimenti per poi reintegrarli con calma ma ti da davvero tanto da ragionare su di te.

La privazione del cibo non dev’essere vista solo come escamotage per dimagrire ma per fare il punto della situazione.

Questo programma impone degli orari e un ascolto del tuo corpo importante.

Così facendo ti poni anche delle domande su come stai, su cosa hai davvero bisogno, e ti obbliga a stare con te stesso e ritrovarti.

E’ un programma importante che ogni tanto è bene fare anche solo per ascoltarsi e rendersi conto che noi siamo più di quello che mangiamo.

In più resettare l’intestino da tutto ha sempre il suo perché.

Ora vado a prepararmi la cena e l’hummus di spuntino, ci rivediamo a metà della sfida!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *